Branding, Marketing

7 Collaborazioni insolite: l’unione è la forza dei brand

Negli ultimi due anni ne abbiamo viste e sentite di ogni, non c’è dubbio, e quelle che sto per raccontarti, sono collaborazioni davvero insolite. Da marchi di moda che creano collezioni per i personaggi dei videogiochi, ad altri brand concorrenti che uniscono le forze.

No, il mondo non sta impazzendo, sta solo prendendo coscienza che si può lavorare bene, e soprattutto meglio, insieme!

Dopo questa premessa un po’ romantica (sappiamo bene che dietro c’è sempre la parte economica e quella di immagine) non aggiungo altro e inizio a raccontarti alcune collaborazioni insolite.

1. Xbox x Gucci

Parto subito bella carica con l’ultima collaborazione uscita lo scorso 17 novembre, sto parlando di Xbox x Gucci.

Solo 100 pezzi per questa limited edition da collezione del valore di €7.000. La console (quasi introvabile) di ultima generazione di Microsoft nella sua versione più performante, è abbinata a due controller e custodita in un’elegante valigetta, il tutto curato nei dettagli e griffato Gucci.

2. Balenciaga e Gucci

Gucci quest’anno sta esprimendo il meglio di sé collaborando con i brand più disparati.

Uno di questi è Balenciaga, casa di moda con sede a Parigi fondata nel 1917, dal design innovativo, dall’approccio post-moderno e dall’impeccabile sartoria.

Tra i due famosi brand della moda nasce The Hacker Project, ossia una contaminazione nel vero senso della parola.
Modelli e accessori della collezione approdano in 74 negozi fisici in tutto il mondo. Si tratterà sia di store temporanei, sia di monomarca di Balenciaga “riveduti e corretti” per l’occasione, per esempio con le vetrine “imbrattate” con la scritta Gucci stile graffiti e con la doppia G al posto della doppia B negli arredi interni, a loro volta ripensati in chiave distruptive.

Il debutto di The Hacker Project è avvenuto durante le sfilate primavera 2022 di entrambi i brand lo scorso giugno: tra i prodotti più d’impatto la tote bag con in evidenza la scritta This Is Not A Gucci Bag.

Iscriviti alla Newsletter

Unisciti a una community di centinaia di imprenditori come te

 

3. Grisbì x Baci Perugina

Ad ottobre è stata resa disponibile la nuova limited edition dell’iconico biscotto di frolla Grisbì che, nella nuova versione, custodisce un cuore dolce di crema Baci Perugina.
Vicenzi e Perugina intrecciano nel Grisbì con crema Baci le loro storie ultracentenarie e condividono i valori di altissima qualità nell’arte dolciaria, di artigianalità e creatività tutte italiane.

La confezione Grisbì diventa una cascata di stelle in un cielo blu lucente. All’interno di ogni incarto troviamo un Grisbì mignon e le frasi originali dei cartigli che, da sempre, aggiungono attesa al gusto inconfondibili dei Baci.

4. H&M x Netflix

La collaborazione tra H&M e Netflix è avvenuta selezionando alcuni dei contenuti audiovisivi il cui pubblico di riferimento è in particolare quello dei giovanissimi. Questa operazione è una chiara attività strategica di marketing che ha come obiettivo trasferire concetti immaginari, valori e atmosfere particolari sui capi di abbigliamento H&M e, di conseguenza, su chi sceglie di acquistarli e indossarli.

Qualche esempio?

➡️ La collezione ispirata a Stranger Things 3 del 2019, che prevedeva costumi da bagno e indumenti estivi ispirati all’estate nell’immaginaria cittadina di Hawkins.

➡️ La capsule collection di H&M ispirata a Sex Education, lanciata lo scorso agosto in vista dell’uscita della terza stagione. Tutti i capi di abbigliamento ricordano lo stile dei college americani e sono pensati per il ritorno a scuola degli adolescenti. Sulla maggior parte di essi, inoltre, è impressa la lettera “M”, per indicare il nome della città di Moordale in cui sono ambientate le vicende della serie Netflix.

5. Airbnb x Disney

Una delle collaborazioni più curiose e uniche è quella tra Airbnb e Disney per il 95° anniversario di Winnie The Pooh. Infatti, la casa del celebre orsetto è stata realizzata per davvero in un albero della Foresta di Ashdown, nell’East Sussex, foresta che ispirò Alan Alexander Milne e il suo Bosco dei Cento Acri.

Con circa €110 a notte è possibile prenotare e soggiornare nell’originale casetta. Ci tengo però ad avvisarti che è prenotata fino a novembre 2024.

6. Uniqlo x Jeff Koons e Palazzo Strozzi

Una collaborazione prestigiosa, quella tra il brand Uniqlo e l’artista Jeff Koons, autore di alcuni dei più impattanti e influenti pezzi d’arte contemporanea. La nuova collezione Uniqlo di T-shirt raffigura alcune delle iconiche sculture dell’artista. Acquistando i capi online o in store, i clienti riceveranno uno sconto per l’acquisto del biglietto per la mostra Jeff Koons. Shine, a Palazzo Strozzi a Firenze.

7. Valentino x Animal Crossing

Un gioco che più di altri ha conquistato l’attenzione durante il periodo di lockdown è “Animal Crossing: New Horizons” per Nintendo Switch. Una realtà idilliaca dove non ci sono competizioni, guerre o missioni segrete, ma solo isole deserte sulle quali costruire case e negozi, dedicarsi al giardinaggio o fare shopping. Proprio l’acquisto di abiti è una delle attività preferite dai giocatori tanto da spingere la maison Valentino a ricreare 20 look delle collezioni SS20 e PreFall 20/21 per essere indossati nel gioco.

Da questi esempi di collaborazioni insolite capiamo che la moda, più di altri settori, ha un ruolo fondamentale nell’esprimere arte, svago e cultura pop.

Moda che, a causa della pandemia di Covid-19, ha rallentato di parecchio sia la produzione che la vendita e parliamo soprattutto delle maison più prestigiose del settore. Ecco che scegliere collaborazioni insolite con videogiochi e artisti è un modo per raggiungere un target più ampio e veicolare il valore del brand esprimendolo con idee e contaminazioni nuove.

© Immagine Associati 2022 Privacy Policy e Cookies Policy